Mappa
Immagine di Talento di Mr. Ripley

Talento di Mr. Ripley

1958: Tom Ripley è un giovane americano educato di modesta estrazione. Cede il posto alle signore e ascolta rispettosamente i consigli dei più anziani. Con gli amici è allegro, non ha eguali nell'imitare i personaggi celebri, nel cantare e suonare il piano. Soprattutto tende spesso a mentire pur di mascherare la propria condizione.
Un giorno, ingaggiato come pianista per una festa di ricchi newyorchesi, viene contattato da un armatore, Mr. Greenleaf, perché dietro un cospicuo compenso convinca a tornare negli Stati Uniti suo figlio Dickie, il quale vive un esilio dorato in Italia. Tom infatti si è spacciato per un suo compagno di università, avendo indossato un blazer dell'Università di Princeton, fattosi prestare da un amico per l'occasione. Il giovane entra in una gigantesca avventura, raggiungendo Ischia, diventando amico di Dickie e della sua fidanzata Marge.
Tom è incantato dal loro mondo ritenendo di avervi trovato il suo El Dorado, potendo vivervi alle loro spalle. Ben presto realizza come tutto sia caduco ed effimero. Dickie è arido, cinico nonché lunatico e comincia ad accusare stanchezza della presenza assidua di Tom, motivata anche dall'inclinazione omosessuale di quest'ultimo.
Durante una gita a Sanremo, Dickie vorrebbe troncare la loro amicizia ma resta ucciso in una violenta colluttazione in barca. Tom decide di assumere la sua identità ma il gioco si complica. Per uscire da situazioni pericolose, quali sospetti di amici (soprattutto di Marge) e indagini della polizia, è costretto ad uccidere ancora, a continuare a fingere con la doppia identità, senza alcun genere di pudore o di vergogna, compiendo un pericoloso e cinico percorso di formazione fatto di astuzie ed immaginazione, sempre col sorriso sulle labbra.

Regista Anthony Minghella

Cast Matt Damon, Gwyneth Paltrow, Jude Law, Cate Blanchett, Philip Seymour Hoffman

Anno 1999

Produzione Mirage Enterprises

Luogo di produzione USA





Informazioni

Nate come programma radiofonico e oggi un' ormai assodata associazione culturale con sede a Venezia.
Tra i nostri soggetti preferiti non solo il cinema più classico, quello sotto i riflettori e pieno di lustrini, ma anche quello nascosto.
Quello sconosciuto eppure bellissimo, quello trash, quello che non ci aspettiamo. Con un particolare riguardo alle donne che hanno fatto e fanno il cinema.
Vi terremo informati riguardo il mondo dello spettacolo di Venezia e dintorni, con un'attenzione speciale per la Mostra del Cinema.

Seguiteci su femsducinema.it.

Partners